Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Milleproroghe: Unionplast, con plastic tax allarme industria

Milleproroghe: Unionplast, con plastic tax allarme industria

Bergaglio: 'Governo e parlamento intervengano'

ROMA, 05 febbraio 2024, 18:56

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Niente proroga all'entrata in vigore della plastic tax: la misura preannunciata nel Decreto Milleproroghe che ne prevedeva il rinvio non è attualmente in discussione alla Camera", dice Unionplast il cui presidente Marco Bergaglio, che è anche vice-presidente di Federazione Gomma Plastica, lancia l'allarme auspicando un intervento del governo e del Parlamento.
    "Sulla nostra industria, un comparto di peso" in Italia con "i suoi 50.000 addetti diretti e 13 miliardi di euro di fatturato, dopo la complessa 'discussione' europea sul Regolamento Imballaggi e Rifiuti da Imballaggio sta per calare un'altra scure - spiega Bergaglio - Si rischia di innestare un pericoloso effetto domino, perché l'applicazione della plastic tax dal 1 luglio andrebbe a impattare negativamente su numerose filiere industriali" - agricola, alimentare, cosmetica - "dove gli imballaggi in plastica sono fondamentali per la produzione e il business. Si intervenga una volta per tutte abrogando una tassa inutile, consentendo al comparto una programmazione adeguata e sgombrando le nubi che si addensano sul settore".
    "Sugli operatori - continua Bergaglio - graverà un rischio sanzionatorio del tutto spropositato in relazione al gettito, mettendo a rischio l'accesso al credito di un intero settore.
    Rimane di fondo l'impronta ideologica dell'introduzione di questa tassa, che non è stata accompagnata da una valutazione di impatto che ne provi in modo scientifico la sua utilità ambientale, anche perché non prevede in alcun modo che il gettito sia usato per finalità ambientali, ad esempio per potenziare la raccolta e il riciclo degli imballaggi tassati".
    La filiera del riciclo, ricorda Bergaglio, "è un'eccellenza italiana in Europa: nel 2022 sono state risparmiate 523.789 tonnellate di materia prima vergine (l'equivalente necessario a produrre 11 miliardi di flaconi per detersivi da 1 litro) ed evitate 885.406 tonnellate di emissioni di Co2 (dati Corepla)".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza