Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Oncology Network Center: Febbraro, progetto pilota nella ricerca

Oncology Network Center: Febbraro, progetto pilota nella ricerca

Evento a Benevento. Direttore scientifico, multidisciplinarietà

BENEVENTO, 02 dicembre 2023, 12:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"A soli due mesi dalla sua costituzione, possiamo con orgoglio affermare che, dopo quello sul melanoma uveale, altri due progetti sono ormai sul nastro di partenza, uno che riguarda la diagnosi precoce della tossicità oculare (distrofie corneali) di alcuni farmaci antitumorali, con l'obiettivo di ridurne l'entità in termini di funzionalità visiva, e l'altro che vuole ottenere e validare lo status di novel food attraverso l'identificazione di alcune molecole coinvolte nell'infiammazione associata alle malattie croniche".
    Così il dottor Antonio Febbraro, direttore scientifico del progetto Oncology Network Center, presentato nell'Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento.
    "Si tratta di un progetto pilota - ha proseguito Febbraro - che vuole dedicarsi soprattutto nella ricerca in campo oncologico, con un approccio di tipo multidisciplinare nella cura dei pazienti.
    Per la prima volta, almeno in territori interni come il nostro, viene presentato un modello organizzativo unico nel suo genere che si propone di raggiungere importanti obiettivi nel campo della ricerca oncologica". Fanno parte della rete strutture ospedaliere e centri come i quattro ospedali della Provincia Religiosa di San Pietro dell'Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio dei Fatebenefratelli (Benevento, Napoli, Roma, Palermo), la Casa di Cura Villa Maria di Mirabella Eclano, il Centro Medico Delta, Tecnobios, Genus Biotech. Si tratta di un team multidisciplinare di professionisti sanitari tra cui oncologi, radioterapisti, chirurghi oncologi, radiologi, biologi molecolari, nutrizionisti, patologi e infermieri specializzati.
    Il progetto prevede anche la possibilità di centralizzare gli studi clinici attuali e futuri condotti nelle realtà assistenziali che fanno parte del gruppo, con un unico centro di data management. La consulenza scientifica della rete è stata affidata al Dipartimento di Biotecnologie dell'Università degli Studi del Sannio.
    Alla presentazione ufficiale di Oncology Network Center sono intervenuti Fra Lorenzo Antonio Gamos, Superiore Fatebenefratelli di Benevento, il sindaco Clemente Mastella, il rettore dell'Unisannio Gerardo Canfora, Ugo Trama, responsabile della UOD 08 "Politica del Farmaco e Dispositivi" presso la Direzione Generale per la tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale e Piero Porcaro, vice presidente di Confindustria di Benevento con delega alla Ricerca ed Innovazione. I lavori sono stati coordinati da Andrea Covotta, responsabile della Struttura Rai Quirinale. Il progetto è stato presentato, oltre che da Febbraro, dal prof. Pasquale Vito, direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell'Università degli Studi del Sannio. A dare il proprio contributo scientifico anche il prof. Giovanni Scapagnini, ordinario di Nutrizione Clinica del Dipartimento di Medicina e Scienze della salute dell'Università degli Studi del Molise, oltre che membro del Comitato Scientifico di ONC.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza