Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dl Caivano: Cub Scuola, si affronta come emergenza fenomeno noto

Dl Caivano: Cub Scuola, si affronta come emergenza fenomeno noto

"Servono investimenti, aiuti a famiglie e meno alunni-classe"

MILANO, 13 settembre 2023, 19:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

I recenti episodi criminali di Caivano (Napoli) "hanno portato all'attenzione dell'opinione pubblica ciò che è perfettamente noto da decenni: per un verso l'esistenza di vaste aree di povertà, emarginazione, miseria e, per l'altro un'intollerabile dispersione scolastica. A ciò si risponde nella logica emergenziale con iniziative inefficaci e spettacolari". Lo afferma la Cub Scuola Università Ricerca.
    Al contrario "servirebbero forti investimenti, la riduzione del numero di alunni per classe, l'assunzione e la formazione del personale necessario sia all'insegnamento che al supporto nelle situazioni di forte disagio, un sostegno economico alle famiglie anche per garantire il diritto allo studio. In sintesi un progetto generale di scuola capace di accogliere e sostenere tutti gli studenti e le studentesse e di affrontare le ituazioni critiche che, nella situazione attuale, crescono in misura esponenziale".
    "L'idea geniale, la prova di 'forza' - afferma il sindacato - da parte del governo è di spostare dalla strada alle classi il problema senza in alcun modo affrontarlo e, tantomeno, risolverlo visto che le risorse previste a sostegno della scuola sono irrisorie. Come molti colleghi e persino dirigenti scolastici hanno rilevato si può immaginare facilmente che ragazzi che non frequentano la scuola a causa di una situazione familiare disastrata non hanno bisogno di un obbligo ma di un concreto sostegno" .
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza