Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Asportato a Rimini tumore maligno a una 81enne inoperabile

Asportato a Rimini tumore maligno a una 81enne inoperabile

L'intervento con tecnica avanzata Esd all'ospedale 'Infermi'

RIMINI, 05 febbraio 2024, 17:26

Redazione ANSA

ANSACheck

L'equipe di Gastroenterologia dell'ospedale Infermi di Rimini ha eseguito con successo un delicato intervento in endoscopia che ha consentito di asportare un tumore maligno allo stomaco e salvare così la vita a una donna di 81 anni. La paziente aveva una lesione di 6x4 centimetri, "un adenocarcinoma infiltrante ben differenziato - spiega il primario Marco Di Marco - ma per motivi legati alle sue condizioni generali e alle sue plurime comorbidità era stata giudicata inoperabile".
    L'equipe riminese ha deciso di procedere con l'unico intervento possibile, quello endoscopico, "però assai complesso, proprio perché la lesione era già un tumore maligno, pertanto con pochissime chance di essere radicale", aggiunge lo specialista. Grazie ad una tecnica avanzata chiamata dissezione endoscopica sottomucosa (ESD) è stato possibile alla fine di novembre di "asportare completamente la lesione ottenendo radicalità endoscopica ed istologica come se fosse stato fatto un intervento chirurgico, e allo stesso tempo siamo riusciti a preservare l'organo e la sua funzione fornendo preziose chance di sopravvivenza alla signora", specifica Di Marco.
    La tecnica è stata introdotta circa vent'anni fa in Giappone e, a differenza dell'intervento chirurgico, non richiede bisturi.
    L'asportazione avviene con accessori che scavano e rimuovono il tumore salvaguardando i tessuti sani. Solitamente si impiega in tumori agli stadi iniziali, a differenza di quanto capitato alla paziente. In questo risiede la particolarità dell'intervento, durato circa due ore e che il dottor Di Marco ha eseguito assistito dagli infermieri Manuel Marchesciano e Annalisa Saragoni.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza