Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Riuscito un doppio trapianto su un bimbo di 3 anni con la leucemia

Riuscito un doppio trapianto su un bimbo di 3 anni con la leucemia

Di midollo e microbiota, primo caso per età in Europa. Il piccolo sta bene

BOLOGNA, 05 febbraio 2024, 16:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un bambino di tre anni e otto mesi, affetto da leucemia mieloide, ha subito un doppio trapianto all'Irccs Sant'Orsola di Bologna: prima di midollo, poi di microbiota. È il più piccolo paziente in Europa trattato con questa procedura, nella letteratura è il secondo caso al mondo. Ora è guarito ed è stato dimesso. Ad annunciarlo il Policlinico in una conferenza stampa. Il bimbo è arrivato all'ospedale di Bologna dalla Bosnia, grazie al supporto dell'Associazione Ageop-Ricerca.

 Il piccolo ha ricevuto la donazione delle cellule staminali emopoietiche dalla madre, ma dopo il trapianto si è presentata la GvHD intestinale, grave complicanza da malattia del rigetto.

 Ricoverato per due mesi e sottoposto a terapia immunosopressiva, anche con un farmaco sperimentale, non è migliorato. I medici, a fronte dei sintomi severi e preoccupanti, hanno deciso per il trapianto di microbiota dopo aver ricevuto l'autorizzazione del Centro Nazionale Trapianti. Il bambino è stato sottoposto a due infusioni di microbiota; subito la sintomatologia è regredita ed è potuto tornare a casa con la sua famiglia. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza