Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il buco dell'ozono è fra i 10 più estesi degli ultimi 44 anni

Il buco dell'ozono è fra i 10 più estesi degli ultimi 44 anni

Esa, è pari a 26 milioni di Km quadrati, 3 volte il Brasile

05 ottobre 2023, 09:27

Enrica Battifoglia

ANSACheck

Rappresentazione grafica del buco dell 'ozono sull 'Antartide nel 2023 (fonte: c dati modificati di Sentinel Copernicus (2023)/processati da DLR) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Rappresentazione grafica del buco dell 'ozono sull 'Antartide nel 2023 (fonte: c dati modificati di Sentinel Copernicus (2023)/processati da DLR) - RIPRODUZIONE RISERVATA
Rappresentazione grafica del buco dell 'ozono sull 'Antartide nel 2023 (fonte: c dati modificati di Sentinel Copernicus (2023)/processati da DLR) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il buco dell'ozono sull'Antartide si sta allargando e ha raggiunto la dimensione di 26 milioni di chilometri quadrati, pari al triplo della superficie del Brasile. Lo indica l'Agenzia Spaziale Europea sulla base delle misure del satellite Sentinel-5P, una delle sentinelle della Terra del programma Copernicus di Esa e Commissione Europea. Per dimensioni, si colloca al decimo posto fra le estensioni rilevate negli ultimi 44 anni, che hanno toccato il record nel 2000, con 29,9 chilometri quadrati.

"Il buco dell'ozono del 2023 è iniziato presto ed è cresciuto rapidamente da metà agosto", osserva Antje Inness, ricercatore del Copernicus Atmosphere Monitoring Service. "Il 16 settembre - aggiunge -ha raggiunto una dimensione di oltre 26 milioni di chilometri quadrati, diventando così uno dei buchi dell'ozono più grandi mai registrati".



Le dimensioni del buco dell'ozono si modificano seguendo un ritmo regolare: aumentano progressivamente da agosto a ottobre, periodo in cui raggiungono la massima estensione, per tornare nella norma entro la fine di dicembre, quando il vortice polare si indebolisce.

Quest'anno il buco dell'ozono si è aperto in anticipo a causa dell'eruzione del vulcano Hunga-Tonga, avvenuta fra dicembre 2021 e gennaio 2022 e che ha portato grandi quantità di vapore acqueo negli strati superiori dell'atmosfera. Secondo Inness "il vapore acqueo potrebbe avere rafforzato la formazione delle nubi stratosferiche polari, dove i clorofluorocarburi possono accelerare la riduzione dello strato di ozono" e "la presenza del vapore acqueo - aggiunge - può anche contribuire al raffreddamento della stratosfera antartica, migliorando ulteriormente la formazione di queste zolle stratosferiche polari e dando luogo a un vortice polare più robusto".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza