Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Da Ghali ad Allevi, Sanremo ispira le password degli italiani

Da Ghali ad Allevi, Sanremo ispira le password degli italiani

Esperti, prevedibili e violabili in pochi secondi

ROMA, 06 febbraio 2024, 17:27

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La canzone di Ghali, Giovanna Allevi e Alessandra Amoroso ispirano alcune password degli italiani. Lo afferma uno studio dell'azienda di cybersecurity NordPass, secondo cui, con l'avvicinarsi del Festival, gli utenti scelgono sempre più nomi legati alla kermesse musicale per creare o aggiornare le parole chiave dei loro servizi online mettendoli anche a rischio vista la prevedibilità.

Ad esempio "casamia01" che prende spunto dalla canzone con cui Ghali è in gara è una password utilizzata da 279 italiani. Così come "amoremio", che si ispira alla parola presente in tanti testi di Sanremo 2024, è utilizzata da 723 italiani come password. L'elenco è stato stilato in collaborazione con ricercatori indipendenti ed è stato analizzato un archivio di 3 terabyte. I nomi di alcuni partecipanti al Festival sono tra le chiavi più comuni: "giovanni" (usata al momento da 881 italiani), "alessandra" (711), "Gigi2960" (708), "Mpaola62" (704), "Marco2002" (502), "roberto" (462), "chiara" (333), "Leoleo123!" (290) e altri.

Secondo gli esperti, il trend potrebbe essere un problema. "Queste password possono essere decifrate quasi istantaneamente. Sebbene sia bello supportare il proprio artista preferito o la sua canzone, non è consigliabile estendere tale supporto alle password, poiché ciò finisce per compromettere seriamente la sicurezza dell'account", afferma Cristian Gianni, Country Manager per l'Italia di NordVpn. Un consiglio sempreverde degli analisti è aggiornare tutte le password e utilizzarne di univoche e complesse. Se possibile, attivare anche l'autenticazione a due fattori, con cui si aggiunge all'inserimento di una chiave anche la scansione del volto o delle impronte digitali su smartphone, così da aumentare il livello di sicurezza.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza