Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Metta, 'l'IA contrasterà il calo demografico nel lavoro'

Metta, 'l'IA contrasterà il calo demografico nel lavoro'

Direttore scientifico Iit: "Velocizzerà i processi produttivi"

ROMA, 21 febbraio 2024, 10:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"L'Intelligenza artificiale servirà in generale ad aumentare la velocità dei nostri processi produttivi. In questa accelerazione, darà anche una mano a compensare il calo della forza lavoro, parliamo di una forbice che va da 2,8 a 3,7 milioni di persone da qui al 2040, secondo le proiezioni dell'Istat, con un impatto sul 15% del Pil". Lo ha detto Giorgio Metta, direttore scientifico dell'Istituto italiano di Tecnologia, a margine dell'evento "Robotica e intelligenza artificiale in Europa" promosso dall'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Sabrina Pignedoli.
    "L'IA è una delle tecnologie - ha spiegato - ma l'altro aspetto fondamentale è la formazione: persone più qualificate producono di più, conseguono risultati migliori e sono in grado di utilizzare queste tecnologie in modo più efficace". "Terzo elemento importante - ha concluso - è quello di un maggiore coinvolgimento della componente femminile nel mondo del lavoro".
    L'Iit ha partecipato alla conferenza presentando un robot umanoide, progettato in collaborazione con l'Inail, con l'obiettivo di ridurre gli infortuni sul lavoro e ridurre l'esposizione dei lavoratori a impieghi usuranti e nocivi per la salute.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza