Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Musk vuole introdurre le chiamate video e audio su X

Musk vuole introdurre le chiamate video e audio su X

Non serviranno numeri di telefono

ROMA, 31 agosto 2023, 19:54

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Elon Musk vuole introdurre chiamate video e audio su X, in quello che è un nuovo passo per ampliare la piattaforma che aspira a diventare una 'app per tutto'. Non è la prima volta che il miliardario annuncia questa funzione, lo fa anche questa volta sul suo profilo di X Elenca poi una serie di funzioni, ma non i tempi di rilascio.

"Sarà disponibile su iOS, Android, su Mac e Pc; non serviranno numeri di telefono; la rubrica sarà la stessa X. Un insieme unico di fattori". Al momento chat come Telegram e Whatsapp hanno bisogno del numero di telefono per poter funzionare.

Elon Musk punta a fare di X un'app onnicomprensiva, simile a WeChat e offrire dall'esperienza social media ai videogiochi passando per la finanza.

Il messaggio appare mentre esce la sua biografia, scritta da Walter Isaacson, nella quale si parla dell'acquisizione del social network. "Quello di cui Twitter ha bisogno è un drago sputafuoco", disse il 31 marzo 2022 durante una cena con l'allora amministratore delegato Parag Agrawal, quando era appena emerso che il miliardario aveva acquistato azioni della piattaforma. L'ipotesi di acquistare la società che cinguetta non era ancora nell'aria.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza