Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

In spiaggia in Sardegna tra numero chiuso e ticket d'ingresso

In spiaggia in Sardegna tra numero chiuso e ticket d'ingresso

Limiti all'assalto dei turisti, anche divieti di fumo e plastica

CAGLIARI, 21 giugno 2023, 18:05

Maria Grazia Marilotti

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

CAGLIARI - Solstizio d'estate e stagione balneare e turistica già avviata in Sardegna, ma per la scelta delle spiagge si dovrà fare i conti con ingressi contigentati, parcheggi a pagamento, divieti e misure per salvarguardare i litorali sempre più fragili a causa dell'erosione e della presenza massiccia dell'uomo. In alcuni gioielli delle coste sarde una giornata al mare diventa un'esperienza esclusiva, tra un'acqua blu-turchese, baie, calette, lunghe distese di sabbia candida e soffice punteggiate da rocce scolpite dal vento e dell'acqua. La filosofia dei comuni costieri si fonda su semplici principi: gli arenili vanno rispettati non solo limitando gli ingressi ma soprattutto imponendo una serie di norme a tutela dell'ecosistema e della salute pubblica: vietato fumare, portare plastica in spiaggia, abbandonare i rifiuti, raccogliere sabbia e conchiglie come souvenir della vacanza. La sabbia è un bene prezioso, per ridurne l'asportazione anche involontaria da parte dei bagnanti, sono importanti docce, lavapiedi o stuoie da sistemare sotto i teli da mare, come a La Pelosa di Stintino. - Sud - A Cagliari nella lunga spiaggia del Poetto, vietato fumare, niente plastica usa e getta, solo materiali compostabili. A Punta Molentis, una delle perle di Villasimius protetta da lembi di costa rocciose, con le sue acque turchesi, fino al 31 ottobre il tetto massimo è 600 persone, per accedere alla spiaggia il costo è un euro a persona, la tariffa per il parcheggio che può accogliere fino a 200 auto, è di 10 euro, (6 dalle 16 alle 20), 5 per le moto, 15 i camper. Paga 3 euro chi arriva in bici o altri mezzi. Per godere della spiaggia di Tuerredda, nel comune di Teulada, non si paga l'accesso ma il numero massino consentito fino al 30 settembre è 1.100 persone, 729 in spiaggia libera e 371 presso stabilimenti. - Oristanese - Con 34 chilometri di costa dove spiccano le spiagge del Sinis, Mari Ermi, Maimoni, Is Arutas, il comune di Cabras lascia per tutte il libero accesso. Per contenere l'afflusso ci sono i parcheggi con le strisce blu a pagamento.
    Ma è nella volontà dell'amministrazione tutelare maggiormente Is Arutas con la diminuzione del numero di accessi. - Ogliastra - Il mare più bello d'Italia per Legambiente e Touring Club è ancora una volta a Baunei. Ingresso contingentato, massimo 250 persone a Goloritzè. Per entrare non c'è un ticket, ma si paga 6 euro per percorrere a piedi il sentiero naturalistico assistito, unica via verso il mare, usufruire dei servizi igienici e parcheggiare in cima. A Cala Mariolu-Ispuligedenìe, con i suoi sassolini bianchi, il tetto massimo è di 700 persone. Paga un euro solo chi arriva utilizzando il pontile d'attracco. A duecento metri da Mariolu, divisa da una roccia, c'è la spiaggia dei Gabbiani, consentita a 300 persone, come anche a Cala Biriala. - Nord Est - A Cala Brandinchi e Lu Impostu nel comune di San Teodoro, il massimo consentito è 1.447 persone nella prima, 3.352 nella seconda. In entrambe il ticket è di 2 euro. "Numero comodo" per una giornata a Cala Coticcio e Cala Brigantina, nell'arcipelago della Maddalena. È possibile accedere senza costi, via mare. Via terra, invece, solo accompagnati dalle guide autorizzate del Parco, lungo i sentieri che dalla parte alta di Caprera arrivano alle cale. Il costo è di 25 euro a giornata con visita guidata e per gruppi di massimo 60 persone. - Nord Ovest - Accesso limitato a 1.500 bagnanti nella spiaggia de La Pelosa a Stintino. Si paga 3,50 euro a persona, servizi igienici e docce inclusi, nessun costo per gli under 12.
    Il parcheggio è 2 euro all'ora, 1,50 i giorni feriali, da luglio 2,50 e 2 i feriali. È obbligatoria la stuoia, che non trattiene la sabbia, da sistemare sotto il telo da mare. Vietato fumare.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza