Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Emiliano, sui fondi Ue il governo contraddice la politica coesione

'Mostruoso accentramento in capo alla presidenza del Consiglio' 

Redazione ANSA

 BRUXELLES - "Il governo sta facendo un'operazione che contraddice la logica stessa della politica della coesione" creando "un mostruoso accentramento di funzioni in capo alla presidenza del Consiglio che gestisce il Pnrr, indirettamente anche i fondi europei, le aree interne, le Zes" e questo "in totale conflitto con la politica regionalista dell'Ue". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a Bruxelles in occasione della Settimana delle Regioni.

"La conferenza delle Regioni ha posto la questione al governo e in particolare al ministro Fitto senza ottenere alcuna risposta", spiega ancora Emiliano, avvertendo del rischio di avere "un'Italia spaccata a metà", con un Nord dotato di "maggiori poteri e risorse" e un "Sud commissariato sul presupposto che non sappia spendere i fondi europei".

Un presupposto "sbagliato" aggiunge Emiliano, sottolineando che "la Puglia è la prima regione italiana nella capacità di spesa dei fondi europei ed è una delle prime in Europa". "Il governo dice che vuole coordinare la spesa quando la capacità dei ministeri a Roma in sede accentrata è, come performance amministrativa, la metà di quella delle regioni: è ridicolo - conclude il governatore pugliese - che chi non sa spendere voglia coordinare la spesa di chi lo sa fare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: