Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A gennaio nelle Marche 1.128 infortuni sul lavoro, +2.5%

A gennaio nelle Marche 1.128 infortuni sul lavoro, +2.5%

Calano mortali. Regione 3/a in Italia per malattie professionali

ANCONA, 01 marzo 2024, 11:37

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel mese di gennaio 2024, nelle Marche, sono stati denunciati, all'Inail, 1.128 infortuni sul lavoro +2.5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (dato nazionale è di + 6.8%). Aumentano gli infortuni in itinere che passano da 128 a 147 (+14.8%), il 36.06% sono di donne. In diminuzione il numero delle denunce degli infortuni mortali: da 4 a 2 accaduti nel settore industriale, di lavoratori italiani e uomini. Per gli infortuni il 75.3% accaduti nella Gestione Industria e Servizi (+3.3%); in Agricoltura (+24.6%), in diminuzione quelli per Conto dello Stato che passano da 211 a 195 (-7.6%). Complessivamente nel manifatturiero si registra un incremento di denunce (+6.9%); nel settore alimentare (+66.7); delle costruzioni (+29.2%); della Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature (+88.9%); nella sanità e assistenza sociale (+26.9%).
    Circa le Malattie Professionali, nel periodo in esame, si sono avute 588 denunce nelle Marche contro le 514 dello stesso periodo dell'anno precedente, +14.4%. Per le patologie di origine professionale la regione si colloca al terzo posto a livello nazionale. Questi i principali dati elaborati traendoli da Open Data Inail, resi noti da Guido Bianchini, presidente del comitato interprovinciale Inail di Ascoli Piceno. "La crescita delle denunce è un campanello d'allarme che richiede azioni immediate e coordinate per invertire questa tendenza e garantire la sicurezza dei lavoratori sul posto di lavoro", conclude Bianchini.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza