Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Finanza Macerata sequestra cosmetici con sostanza cancerogena

Finanza Macerata sequestra cosmetici con sostanza cancerogena

Due denunce, stop anche a 8.300 giocattoli senza marchio CE

MACERATA, 01 marzo 2024, 16:43

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Circa 250 confezioni di cosmetici, alcune contenenti una sostanza vietata, il Lilial, e circa 8.300 giocattoli con accessori privi del marchio CE e delle informazioni minime previste dal Codice del Consumo. E' quanto ha sequestrato in due società il Nucleo di Polizia economico-finanziaria e il Gruppo di Macerata della Guardia di Finanza nell'ambito di un più ampio e specifico piano di interventi del Comando Provinciale su tutto il territorio della provincia e finalizzato a prevenire e reprimere traffici illeciti, con particolare riguardo all'abusivismo commerciale e della sicurezza prodotti, a tutela dei consumatori.
    I titolari degli esercizi commerciali controllati, ferma restando la presunzione di innocenza fino a compiuto accertamento delle responsabilità, sono stati denunciati a piede libero alla Procura di Macerata e segnalati ai fini amministrativi, alla Camera di Commercio. Quello tra i due che commercializzava i cosmetici privi di etichettatura è stato anche segnalato all'Agenzia Regionale Sanitaria, per l'adozione di provvedimenti sotto il profilo amministrativo. L'attenzione è stata indirizzata anche verso aziende potenzialmente esposte al rischio di detenere, per la vendita, cosmetici contenenti una fragranza sintetica, il Butylphenyl Methylpropional (Lilial) utilizzata per preparare prodotti per la cura e l'igiene della persona, quali creme, profumi, deodoranti e shampoo, vietata dal primo marzo 2022 dopo l'aggiornamento, a livello Ue, dell'elenco delle sostanze considerate cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione. Due società detenevano circa 100 confezioni di articoli di profumeria e per la cura della persona contenenti Lilial. Altri 150 cosmetici sono risultati privi della prevista etichettatura. Sequestrati anche 8.300 prodotti tra giocattoli e accessori, privi del marchio CE e delle informazioni minime previste dal "Codice del Consumo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza