Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Castelli, 'sul Pnrr nessun taglio ai fondi per il post sisma'

Castelli, 'sul Pnrr nessun taglio ai fondi per il post sisma'

Commissario, rimodulazione in base a una richiesta dei territori

ANCONA, 04 marzo 2024, 18:46

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sul fronte Pnrr, il Commissario straordinario alla Riparazione e alla Ricostruzione sisma 2016 Guido Castelli, rassicura "nessun taglio ai fondi sisma". "Il decreto legge 19/2024 Ulteriori disposizioni urgenti per l'attuazione del Pnrr - precisa il commissario - non prevede alcun definanziamento dei fondi al Pnc (Piano nazionale complementare al Pnrr per il sisma 2009 e 2016), ma una rimodulazione resasi necessaria proprio in virtù di una richiesta dei territori".
    È lo stesso Dl Pnrr che, tra l'altro, in maniera esplicita - sottolinea Castelli - chiarisce che 'è in ogni caso esclusa la possibilità di disporre il definanziamento degli interventi di cui all'articolo 1, comma 2, lettera b), del decreto legge n. 59 del 2021' riferendosi proprio ai 1.780 milioni di euro per i due crateri sismici".
    "Questo intervento va ricollegato al fatto che le milestone intermedie e finali fissate nel 2021 per il Pnc Sisma e i relativi piani di spesa - afferma - risultavano proibitive, per non dire irrealistiche. Come è noto gli attori che operano nei crateri, infatti, stanno già lavorando in una situazione di straordinarietà, connessa alla ricostruzione, impegnando costantemente amministratori e tecnici. La necessità di rimodulare le annualità di spesa del fondo Pnc Sisma - prosegue Castelli - proviene dunque direttamente dal territorio, dove gli Enti beneficiari degli interventi e le imprese che hanno partecipato ai bandi Next Appennino, hanno manifestato l'esigenza di aver bisogno di più tempo e, per alcune istanze, anche di sviluppare la spesa per le annualità 2027 e 2028".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza