Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ue deve garantire uso legittimo di opere protette da copyright

Ue deve garantire uso legittimo di opere protette da copyright

Associazioni creativi, proposta Pe passo nella giusta direzione

BRUXELLES, 31 luglio 2023, 17:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una coalizione di associazioni dei settori creativi e culturali europei chiede all'Ue obblighi di trasparenza significativi per i sistemi di intelligenza artificiale (IA) con l'obiettivo di garantire l'uso legittimo di contenuti protetti dal diritto d'autore.     "I progressi nell'innovazione dell'IA e l'efficace protezione del diritto d'autore non si escludono a vicenda", osservano le associazioni in una nota, sottolineando la necessità per i sistemi di IA di "essere conformi al quadro normativo dell'Ue in materia di diritto d'autore".

"È essenziale - osservano - che gli sviluppatori e i gestori di sistemi di IA tengano un registro dettagliato delle opere di terzi o di altri materiali protetti utilizzati, inclusa la base di accesso, e mettano queste informazioni a disposizione dei titolari dei diritti". In quest'ottica, la proposta del Parlamento europeo di "obbligare i provider di IA a registrare i dati usati per addestrare l'IA, inclusi i materiali protetti dalla legge sul copyright, e di renderli disponibili in modo sufficientemente dettagliato affinché i titolari dei diritti possano identificarli e farli valere, è un passo nella giusta direzione", affermano le associazioni, invitando le istituzioni Ue impegnate nei negoziati sulla legge europea sull'IA a "sostenere tali misure".    

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza