Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pda n. 72 Nota di aggiornamento del Defr: le minoranze contestano Giunta e maggioranza

PressRelease

Pda n. 72 Nota di aggiornamento del Defr: le minoranze contestano Giunta e maggioranza

PressRelease

Responsabilità editoriale di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

La discussione riprende quest’oggi

29 novembre 2023, 09:54

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

PressRelease - Responsabilità editoriale di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 29 nov. 2023  - Alle 23.41 di martedì 28 novembre il presidente dell’assemblea legislativa veneta ha sospeso la seduta del Consiglio regionale impegnato nella discussione della Pda 72 per l’adozione della Nota di aggiornamento del Defr, in un dibattito segnato dalla forte contestazione delle minoranze nei confronti sia della Giunta che ha respinto tutti gli emendamenti, oltre 400,  presentati dalle opposizioni, sia della maggioranza accusata d’essere eccessivamente accondiscendente nei confronti del governo regionale. “Ci dispiace che in questo Consiglio regionale ci si offenda se le opposizioni fanno il mestiere delle opposizioni – ha esordito la presidente del gruppo Pd, Vanessa Camani - Diciamo che non fa parte della nostra cultura politica lasciar lavorare il manovratore per timore di chissà quale rappresaglia. Siamo anche preoccupati perché è un segnale pessimo per il livello di democrazia che c’è dentro questo Consiglio: un accanimento della maggioranza nei confronti di dieci Consiglieri di minoranza che hanno la grave colpa di avervi segnalato le cose che non vanno”. Il portavoce dell’opposizione, Arturo Lorenzoni, ha poi spiegato la strategia scelta dai gruppi di minoranza per il dibattito “alla luce dell’atteggiamento tenuto dalla maggioranza – ha detto Lorenzoni - Noi siamo dispiaciuti del fatto che il lavoro che abbiamo fatto non abbia la possibilità di vedere uno sbocco costruttivo nei lavori di quest’Aula. Per cui, ci prenderemo il tempo per illustrare il lavoro che abbiamo fatto, prendendoci il tempo che ci è concesso e cercando di lasciare traccia del lavoro che è stato fatto, in modo tale che coloro che verranno in futuro possano conoscere quanto e cosa avevamo fatto”. Ne è seguito un dibattito, talvolta anche teso, segnato da numerosi interventi sull’Ordine dei lavori, richieste di chiarimenti sull’interpretazione e applicazione delle norme regolamentari, presentazione degli emendamenti con interventi a sostegno di ciascun emendamento fatte da tutti i consiglieri di minoranza con dilatazione dei tempi di votazione. La discussione riprenderà quest’oggi alle 10.30.

PressRelease - Responsabilità editoriale di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Tutti i Press Release di Veneto

Condividi

Guarda anche

O utilizza