Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al via a Bari le competizioni regionali di robotica a scuola

Al via a Bari le competizioni regionali di robotica a scuola

Il 7 e 8 marzo all'istituto Verga

BARI, 26 febbraio 2024, 13:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si terrà i prossimi 7 e 8 marzo della quinta edizione delle competizioni regionali di robotica, in programma a Bari nell'auditorium dell'istituto comprensivo Japigia 1-Verga, scuola capofila della rete regionale Robocup junior academy per la Puglia. Decine di alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado cercheranno di qualificarsi ai campionati nazionali di robotica. L'iniziativa è stata presentata questa mattina nella sede del Comune di Bari.
    Presenti, fra gli altri, l'assessora comunale alle Politiche giovanili Paola Romano, il docente di Automatica al Politecnico di Bari, Paolo Lino, e la dirigete scolastica dell'istituto comprensivo Japigia 1-Verga, Patrizia Rossini.
    Le gare si svolgeranno, in particolare, a partire dalle 9 dell'8 marzo con tre appuntamenti: Robottando, con esibizioni di squadre non competitive aperte anche ai bimbi di scuola dell'infanzia (sette squadre); gare competitive on stage (sette squadre); gare competitive rescue line (17 squadre).
    "E' importante promuovere l'insegnamento di queste materie già nei primi anni di scuola - ha detto Lino, giudice delle gare -. Oltre allo stimolo delle capacità Stem, che riguardano programmazione e matematica, vengono incentivate capacità come problem solving, lavoro di gruppo e cooperazione". La dirigente Rossini ha evidenziato che "quello che noi facciamo normalmente è la robotica educativa con una didattica quotidiana dai tre anni ai 14 anni. Utilizzano la robotica per imparare a scrivere, per studiare matematica ma anche geografia.
    E poi c'è l'aspetto ludico, rappresentato dalle gare". "La robotica - ha ricordato Romano - è uno strumento per stare insieme, per imparare a programmare, a lavorare in comunità e non aver paura degli errori. Perché in robotica l'errore è qualcosa di positivo, da cui imparare".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza