Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Rimini 'Fellini intimo: disegni e parole' in mostra

A Rimini 'Fellini intimo: disegni e parole' in mostra

Al Palazzo del Fulgor dal 30 novembre al 28 gennaio

RIMINI, 23 novembre 2023, 15:36

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si apre al Palazzo del 'Fulgor' di Rimini - la sala dove da piccolo il futuro regista si innamorò del Cinema - la mostra 'Fellini intimo: disegni e parole'. In programma dal 30 novembre al 28 gennaio porta in scena la raccolta dei disegni della collezione di Daniela Barbiani, nipote del Maestro romagnolo e sua assistente alla regia dal 1980 al 1993 negli ultimi suoi quattro film: 'E la nave va', 'Ginger e Fred', 'Intervista' e 'La voce della luna'.
    Gli appassionati potranno osservare quaranta disegni di Federico Fellini realizzati tra il 1978 e il 1993. Le opere - che verranno esposte per la prima volta in Italia grazie ad una iniziativa del Fellini Museum e della Cineteca del Comune di Rimini - sono state precedentemente in mostra al Guggenheim di New York, al Festival di Cannes, al Museo di Beaux Arts di Nancy, alla Fondazione Renault di Parigi e al Museo Puskin di Mosca.
    Il disegno, spiegano gli organizzatori della rassegna, "è sempre stato l'espressione più immediata della straordinaria fantasia di Federico Fellini, sia durante la preparazione del film, sia in quei momenti più intimi, spensierati e quindi gioiosi, in cui scaricatosi di tutte le energie creative, si tuffava in quelle più distensive e liberatorie che gli suggeriva il disegno. Era un momento particolare, in cui ridiventava un po' bambino".
    Così facendo e "giocando con i pennarelli - viene raccontato - metteva su un foglio tutte le sue fantasie, le sue ansie, i suoi ricordi, le sue paure, i suoi desideri, le sue immaginazioni, i suoi sogni". Poi, "quando il disegno era terminato e perfezionato - viene evidenziato -, dopo aver finito di dare i ritocchi nel tratto e nel colore, se tutto era riuscito come esattamente voleva, altrimenti lo strappava, lo regalava con un sorrisetto di complicità. Così è nata questa raccolta di disegni che fanno parte della collezione di Daniela Barbiani".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza