Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nell'edizione 2024 Linea d'ombra mette al centro i diritti

Nell'edizione 2024 Linea d'ombra mette al centro i diritti

Il programma della prossima edizione a novembre

NAPOLI, 23 febbraio 2024, 11:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Linea d'Ombra Festival scalda i motori per la XXIX edizione e annuncia il tema sul quale in autunno, dal 9 al 16 novembre 2024, sarà in dialogo con i protagonisti del mondo degli audiovisivi: sarà diritti/rights.
    L'annuncio arriva da Berlino dove Giuseppe D'Antonio, direttore artistico di Linea d'Ombra Festival con Boris Sollazzo, sta seguendo la 74esima edizione del Festival Internazionale del Cinema.
    "Abbiamo puntato in alto, negli ultimi anni, nella scelta del tema delle ultime edizioni di Linea d'Ombra Festival. Ci siamo interrogati sul futuro con Domani, e sulle sue incertezze Crisi e Conflitti, anticipando eventi poi deflagrati nella nostra quotidianità. E proprio per questo abbiamo auspicato un cambiamento che si accompagnasse alla necessità di compiere delle scelte, da qui Cha(lle)nge. Eppure, a riflettere, tutti i temi finiscono per risolversi in uno: diritti/rights - dicono Giuseppe D'Antonio e Boris Sollazzo - Da quando siamo passati da sudditi a cittadini, da soggetti al potere a soggetti di potere, la ricerca di espandere, consolidare i diritti, difenderli dall'indifferenza o dalla consapevole aggressione è diventata la stella polare delle donne e degli uomini e, diremmo, della terra che ci ospita. Consapevoli del suo peso nel mondo contemporaneo e della forza che la questione dei diritti porta con sé, sarà questo il tema portante della prossima edizione che ci condurrà al trentennale di Linea d'Ombra Festival nel 2025".
    Dal 19 febbraio 2024 è aperta la piattaforma Filmfreeway per la candidatura dei film in concorso alla 29esima edizione di Linea d'Ombra. Le quattro sezioni in concorso sono: Passaggi d'Europa, riservata ai lungometraggi europei, opere prime o seconde; LineaDoc, per i documentari mondiali; CortoEuropa, ai cortometraggi europei, e VedoAnimato, ai corti d'animazione prodotti in tutto il mondo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza