Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Firenze la collezione Bitner con edizioni illustrate di Dante

A Firenze la collezione Bitner con edizioni illustrate di Dante

Alla Biblioteca Marucelliana la mostra 'Ridon le carte'

FIRENZE, 29 febbraio 2024, 15:34

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sarà esposta a Firenze, per la prima volta in Italia, la collezione di edizioni illustrate di Dante in francese, e non solo, di Paul Bitner con l'obiettivo di far luce sulla diversità delle illustrazioni dantesche prodotte fuori dalla penisola italiana, dalla metà dell'Ottocento a oggi .
    La mostra 'Ridon le carte' sarà inaugurata domani, primo marzo, alla Biblioteca Marucelliana di Firenze e sarà seguita da una giornata di studi dal titolo 'Tradurre la Commedia di Dante', il 7 marzo. La rassegna, si spiega in una nota, esporrà la collezione di Bitner ripercorrendo le traiettorie di una costellazione di artisti che, nel passato fino ad oggi, si sono confrontati con l'immaginario dantesco, come Adolf von Sturler (1859, 1884), Herman-Paul (1924), Jean Fautrier (1928-30), Edouard Goerg (1950), Reinhoud d'Haese (1997), Ivan Messac (1999), Élizabeth Prouvost (2014). Ma la mostra propone anche un dialogo con altre culture dantesche, come quella britannica, danese, olandese, polacca e statunitense, e offre l'occasione di incontrare testi e immagini rare, inedite, perdute o ritrovate, permettendo di interrogare il dialogo tra culture linguistiche e iconografiche e riscoprire, tra testo e immagine, un Dante visto da fuori Italia. L'iniziativa è stata organizzata nel quadro del Curriculum bilaterale Italo-Francese, in collaborazione con l'Università Italo-Francese e con l'Institut Français di Firenze per celebrare il 'Mese della Francofonia'.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza