Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gli editori liguri fanno rete, primo incontro su De André

Gli editori liguri fanno rete, primo incontro su De André

Ciclo progetti, dal Salone di Torino agli Stati generali

GENOVA, 27 dicembre 2023, 16:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sarà dedicato alla musica il primo appuntamento del ciclo di incontri organizzati dagli Editori liguri riuniti. L'11 gennaio prossimo, nella Sala del Camino a Palazzo Ducale nell'anniversario della morte di Fabrizio De Andrè, gli editori interverranno con la loro produzione e i loro autori relativi ad argomenti musicali. Il ciclo è uno dei progetti varati nelle scorse settimane da tredici editori liguri che si sono riuniti sotto il patrocinio del Comune e di Palazzo Ducale nell'ambito di Genova capitale del libro. Gli editori sono De Ferrari, Erga, Frilli, Termanini editore, Galata Edizioni, Genova University Press, Il Canneto, Il Melangolo, KC Edizioni, Sagep, San Marco dei Giustiniani Tormena, Zona Editrice. "L'editoria ligure gode di buona salute - ha spiegato Stefano Termanini che con Marco Merli è stato scelto come portavoce del gruppo - soprattutto nella sua verticalità, cioè nella sua specialità: gli editori genovesi non hanno certamente la dimensione di tanti editori nazionali, ma hanno una grande specializzazione che hanno coltivato nel tempo". Le cinque proposte riguardano "la presenza degli editori liguri con uno stand e con eventi collettivi" al prossimo salone del Libro di Torino, "la creazione di spazi dedicati agli editori genovesi in librerie e biblioteche, un'azione di conoscenza verso il mondo delle scuole e dell'università, una serie di incontri per riscoprire l'identità culturale di Genova e gli stati generali dell'editoria genovese" che si terranno il 16 aprile. Per quanto riguarda il Salone del Libro di Torino, dal 9 al 13 maggio viene confermato dalla stessa Regione Liguria la presenza come "regione ospite". I temi degli incontri successivi saranno lo sport (17 gennaio), la donna (1° febbraio), la cucina (6 febbraio), l'infanzia (27 febbraio), blanca e noir (7 marzo) e scienza (19 marzo).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza