Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'ultimo saluto rock a Ernesto Assante

L'ultimo saluto rock a Ernesto Assante

Grande fila all'Auditorium Parco della Musica

ROMA, 29 febbraio 2024, 16:03

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Un lungo, lunghissimo applauso e le note di John Lennon, mentre sullo schermo scorrono le immagini dei tanti incontri di una vita. È un Teatro Studio strapieno all'Auditorium Parco della musica, con tanta gente ancora fuori (che dovrà trovare posto in un'altra sala) a dare l'ultimo saluto a Ernesto Assante, il critico e divulgatore, tra i massimi esperti italiani di musica e firma storica di Repubblica, scomparso il 26 febbraio a 66 anni.
    "Ernesto è stato Repubblica, così come Repubblica è Ernesto, per l'entusiasmo e l'idea di inclusività, perché la musica appartiene a tutti noi", lo ricorda il direttore del quotidiano Maurizio Molinari. "Proprio questa sera eravamo in cartellone qui", racconta l'amico, collega e compagno di tante avventure Gino Castaldo ripercorrendo il loro primo incontro, la nascita delle loro Lezioni di rock, come la volta in cui Assante arrivò in ritardo perché "aveva bucato l'aereo". Ma soprattutto, dice, "la sua convinzione che la Musica fosse un modo per cambiare il mondo in meglio. Ce lo siamo detto ancora pochi giorni fa".
    "Aveva la virtù del racconto e della leggerezza", ricorda Walter Veltroni.
    Sedute in prima fila, la moglie Eleonora e le figlie Costanza e Sofia. Tra ricordi, racconti e la platea, anche Serena Dandini, Giancarlo De Cataldo, Luca Barbarossa, Carlo Fuortes, Eleonora Daniele, Corrado Augias, Riccardo Luna, Giuliano Sangiorgi, Vinicio Capossela, Niccolò Fabi, Piero Pelù, Marina Rei e Noemi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza