Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

25 novembre: scarpette rosse al Teatro dell'Opera di Roma

25 novembre: scarpette rosse al Teatro dell'Opera di Roma

In occasione dell'anteprima giovani di Mefistofele

ROMA, 25 novembre 2023, 18:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Due scarpette rosse su una poltrona di platea davanti al palcoscenico del Teatro Costanzi. Così l'Opera di Roma ha voluto partecipare alla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne in occasione dell'anteprima giovani di Mefistofele, il dramma di Arrigo Boito che lunedì prossimo aprirà la stagione 2023-2024. "Anche il Teatro dell'Opera - ha detto il sovrintendente Francesco Giambrone - vuole unirsi all'unanime coro contro le violenze sulle donne. E lo fa parlando, ai giovani agli under 26 che stasera stanno riempendo la sala". L'Opera di Roma, ha aggiunto, "anche in questa occasione parla di quello che accade nel mondo intorno a noi, partecipe di una riflessione che è giusto che il teatro faccia sempre".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza