Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Confindustria Taranto a Urso, dare certezze per ristori indotto

Confindustria Taranto a Urso, dare certezze per ristori indotto

'Aziende grandi e piccole siano considerate strategiche'

TARANTO, 27 febbraio 2024, 15:21

Redazione ANSA

ANSACheck

"Primo elemento imprescindibile è il prericonoscimento di tutte le aziende, piccole medie e grandi, indipendentemente dal loro rating bancario, dello status di fornitori essenziali e strategici. Aziende che sono state - tutte - ancora una volta colpite direttamente e duramente dalla conduzione scellerata dell'ultimo management di Acciaierie d'Italia. Aziende che vogliono continuare a operare sul territorio avendo contezza di poter essere ristorate di quanto loro dovuto". Lo ha detto il presidente di Confindustria Taranto Salvatore Toma nel corso del suo intervento al vertice sull'ex Ilva che il ministro delle imprese e made in Italy Adolfo Urso ha presieduto questa mattina nella prefettura ionica.
    Toma ha ribadito al ministro "la disponibilità delle stesse aziende '- è spiegato in una nota - ad assicurare il loro lavoro all'interno della fabbrica, chiamandole ad un ulteriore senso di responsabilità. Ma le condizioni affinché ciò possa avvenire sono, ha sottolineato, oltre al già citato prericonoscimento quali aziende essenziali e strategiche, la certezza nei tempi di pagamento, la bancabilità delle fatture, garanzie precise, tutte certificate e documentate, estese anche alle controllate del gruppo".
    Da ultimo, Confindustria ha invocato "chiarezza in base alla tempistica degli ordini emessi: per meglio dire, se si possono ritenere validi quelli precedenti all'amministrazione straordinaria e se fatturarli, pertanto, ad AdI in amministrazione straordinaria".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza