Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Inps, entro il 29 causali domande Adi respinte

Inps, entro il 29 causali domande Adi respinte

Per presentare istanza riesame entro 30 giorni

ROMA, 27 febbraio 2024, 16:32

Redazione ANSA

ANSACheck

Entro il 29 febbraio sarà disponibile nella procedura Assegno di inclusione, accessibile dal portale dell'Inps, il dettaglio delle causali delle domande respinte per le quali il richiedente potrà presentare istanza di riesame alla sede dell'Istituto territorialmente competente entro 30 giorni dalla data in cui ha ricevuto comunicazione dell'esito, o presentare ricorso giudiziario. Lo chiarisce l'Inps in un messaggio.
    Per le domande in evidenza alle sedi per omissioni o difformità della Dsu, si legge, gli utenti riceveranno un Sms/mail di notifica. Le sedi, presa in carico la domanda, contatteranno gli utenti per acquisire eventuale documentazione integrativa o una nuova Dsu al fine di eliminare l'evidenza. I richiedenti l'Adi hanno 60 giorni per integrare la documentazione, colmare le omissioni oppure ripresentare una nuova Dsu presso la sede. Decorso inutilmente questo termine, la domanda sarà respinta.
    Le domande poste nello stato di sospesa per incongruenza della composizione del nucleo familiare tra Dsu e stato di famiglia-Anpr, risultante dagli archivi a disposizione dell'Istituto, sono, invece, sottoposte all'accertamento da parte delle sedi dell'effettiva veridicità del nucleo. Fatte le verifiche l'operatore potrà confermare la discordanza sul sistema Isee e respingere la domanda ovvero, nel caso in cui, invece, dall'accertamento risulti, nonostante la discordanza con Anpr (l'Anagrafe nazionale), la veridicità del nucleo (ai fini Isee), potrà utilizzare la funzione di annullamento della "sospensione", consentendo il completamento favorevole dell'istruttoria.
    Le domande assoggettate al controllo preventivo - conclude l'Inps - saranno comunque automaticamente elaborate, decorsi 60 giorni dall'inizio della sospensione, in assenza di conferma della discordanza da parte dell'operatore di sede.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza