Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lavoro, giovani dottori commercialisti: 'siamo discriminati'

Lavoro, giovani dottori commercialisti: 'siamo discriminati'

Cataldi (Ungdcec): 'Estromessi da decenni nell'asseverazione'

ROMA, 26 gennaio 2024, 14:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"L'estromissione ormai decennale dei dottori commercialisti dal protocollo Asse.Co. è un danno a cittadini e datori di lavoro, che si vedono privare in maniera ingiustificata della libera scelta di professionisti qualificati e in grado di certificare la corrispondenza dei loro contratti di lavoro individuali alle disposizioni di legge e del Ccnl di riferimento". Lo afferma il presidente dell'Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili (Ungdcec) Francesco Cataldi, secondo cui la richiesta di incontro con il ministro del Lavoro Marina Calderone, avanzata dal Consiglio nazionale della categoria, "necessita di una risposta in tempi brevi, ma soprattutto di contenuti operativi".
    Il vertice dell'associazione aggiunge che "da tempo, colleghe e colleghi attendevano un importante riconoscimento del Consiglio nazionale, espresso di recente dal consigliere nazionale Aldo Campo", sottolinea Cataldi, per il quale "la richiesta è molto chiara: occorre estendere alla categoria dei commercialisti la possibilità di effettuare l'asseverazione di conformità. Una parificazione ai consulenti del lavoro nella gestione della procedura Asse.Co. sarebbe, tra l'altro, attuazione immediata di una delle richieste elaborate dall'Ungdcec sin dal marzo 2018, quando è stata istituita la commissione di studio sulla consulenza del lavoro". Per il consigliere nazionale dell'Ungdcec Massimiliano Dell'Unto, "sa anni abbiamo sostenuto e integrato questa richiesta alle istituzioni, come dimostra anche la necessità di inclusione del dottore commercialista come figura abilitata all'assistenza del datore di lavoro nella negoziazione assistita nelle controversie di lavoro. Non è giusto distinguere tra "figli e figliastri" quando si tratta di tutelare il Paese. Il sistema di asseverazione della conformità dei contratti individuale di lavoro alle regole di base non è semplicemente l'esercizio di una professionalità, ma l'innesco di un circolo virtuoso di legalità in ambito giuslavoristico a beneficio di tutto il Paese", chiude.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza