Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Commercialisti, 'ok stop a emendamenti a favore di tributaristi'

Commercialisti, 'ok stop a emendamenti a favore di tributaristi'

In Commissione al Senato su deposito di bilanci e atti societari

ROMA, 30 novembre 2023, 20:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Consiglio nazionale dei commercialisti "esprime la propria soddisfazione per la bocciatura da parte della Commissione Bilancio del Senato di alcuni emendamenti con i quali si intendeva estendere ai tributaristi la possibilità di depositare bilanci e atti societari, legittimarli quali soggetti incaricati all'invio telematico delle dichiarazioni dei redditi e con i quali si voleva estendere anche agli iscritti a tutte le associazioni professionali (disciplinate dalla legge 4 del 2013) le norme di tutela per i casi di infortunio, malattia e ricovero del professionista iscritto all'Ordine". Lo si legge in una nota.
    Plaude il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Elbano de Nuccio: "Constatiamo, però - afferma - con rammarico che ancora una volta si è dovuto assistere a tentativi di equiparazione con la nostra professione costituzionalmente qualificata", aggiunge, parlando della "distorta lettura che si dà alla iscrizione all'elenco delle associazioni presso il ministero delle Imprese che intende mettere in trasparenza l'infinito mondo delle associazioni di esercenti attività intellettuali non assimilabili a quelle riferibili alle professioni regolamentate in Ordini e Collegi. Elenco che comprende migliaia di associazioni che radunano attività di ogni tipo, essenzialmente intellettuali, ma certo estranee alle attività tipiche dei professionisti ordinistici che i cittadini ben conoscono e verso i quali nutrono una fiducia precostituita proprio dal percorso superato per acquisire quella specifica qualifica professionale", incalza.
    Per il consigliere nazionale dei commercialisti Pasquale Mazza "se la legge ha richiesto per i commercialisti l'istituzione di un ordinamento professionale di rango costituzionale, non si comprende a quale interesse pubblico dovrebbero rispondere norme che rendessero possibile a soggetti non abilitati attività che leggi specifiche hanno attribuito ai commercialisti, evidentemente proprio a tutela della fede pubblica", termina la nota.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza