Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gantz in Usa per incontro con Harris, Netanyahu si dissocia

Gantz in Usa per incontro con Harris, Netanyahu si dissocia

Kan, ha ordinato all'ambasciata israeliana di ignorare la visita

TEL AVIV, 03 marzo 2024, 10:04

Redazione ANSA

ANSACheck
© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

© ANSA/EPA

Il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, ha dato istruzione all'ambasciata israeliana a Washington di non assistere il ministro Benny Gantz, membro del gabinetto di guerra di Israele, che la scorsa notte è partito per gli Stati Uniti, dove domani incontrerà la vicepresidente Kamala Harris, il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan e membri del Congresso, sia democratici che repubblicani. Secondo quanto riferisce la radio pubblica Kan, Netanyahu ha trovato fuori luogo che Gantz abbia organizzato quella missione senza consultarlo in anticipo. L'ambasciatore di Israele negli Usa Mike Herzog, secondo Kan, non parteciperà dunque a quegli incontri.
    Leader del partito centrista 'Unità nazionale' ed ex ministro della Difesa, Gantz ha spiegato che il proprio obiettivo è di rafforzare i legami strategici con gli Stati Uniti. Nella sua agenda c'è anche la questione della liberazione degli ostaggi a Gaza e un accordo politico con il Libano tale da rimuovere la minaccia degli Hezbollah lungo la frontiera con Israele. Al ritorno in Israele, Gantz compirà inoltre una breve missioni diplomatica a Londra.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza