Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sindaca di Assisi, a Pisa vergognose repressioni

Sindaca di Assisi, a Pisa vergognose repressioni

Proietti: 'Solidarietà a tutti i giovani protagonisti di pace'

PERUGIA, 24 febbraio 2024, 13:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"È assurdo invocare la pace, chiedere ai nostri figli di essere costruttori di pace e speranza e poi assistere a vergognose repressioni con tanto di manganellate, come accaduto ieri a Pisa. Un'iniziativa pacifica, con in prima linea ragazzi delle scuole superiori, che sono scesi in piazza per invocare la fine della guerra e si sono ritrovati davanti cariche e manganelli": è quanto ha affermato la sindaca di Assisi, Stefania Proietti.
    "Come cittadina, come madre e come sindaco - ha sottolineato - sono preoccupata per quanto accaduto. Esprimo solidarietà agli studenti feriti a Pisa e a tutti i giovani che vogliono essere protagonisti di pace. Vengano ad Assisi a manifestare pacificamente, perché saranno liberi di farlo: qui i manganelli li chiuderemo fuori. Assisi è una città libera e aperta al dialogo, dove si può gridare il coraggio della pace".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza