Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Frena l'inflazione ad Aosta, a gennaio si ferma allo 0,3% annuo

Frena l'inflazione ad Aosta, a gennaio si ferma allo 0,3% annuo

I prezzi salgono per istruzione e alimenti, calano per la casa

AOSTA, 22 febbraio 2024, 16:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Frena il tasso di inflazione nel mese di gennaio per la città di Aosta: l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (Nic) è cresciuto dello 0,5% rispetto al dicembre scorso e dello 0,3% rispetto allo stesso mese del 2023. A dicembre la crescita era invece stata dell'1% in entrambi i casi.
    Le variazioni tendenziali (quelle calcolate rispetto allo stesso mese dell'anno precedente) vedono al primo posto l'istruzione (+11,8), seguita da prodotti alimentari e bevande analcoliche (+5,8), servizi ricettivi e di ristorazione (+5,2), altri beni e servizi (+1,7), bevande alcoliche e tabacchi (+1,4), servizi sanitari e spese per la salute (+1,2), trasporti (+1,2), abbigliamento e calzature (+0,8), ricreazione, spettacoli e cultura (+0,5). In calo i prezzi per abitazione, acqua, elettricità e combustibili (-12,1), comunicazioni (-3,0), mobili, articoli e servizi per la casa (-0,3).
    Considerando le variazioni congiunturali dei prezzi (quelle calcolate rispetto al mese precedente) le divisioni di spesa cresciute di più sono: servizi ricettivi e di ristorazione (+1,9), abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+1,3), bevande alcoliche e tabacchi (+0,7), comunicazioni (+0,7), altri beni e servizi (+0,5), prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,3), servizi sanitari e spese per la salute (+0,3), abbigliamento e calzature (+0,1). Sono invece in diminuzione i prezzi di trasporti (-0,6), mobili, articoli e servizi per la casa (-0,1), ricreazione spettacoli e cultura (-0,1). Nessun cambiamento per le spese relative all'istruzione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza