Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Arpa, in Valle d'Aosta le polveri sottili della Pianura Padana

Arpa, in Valle d'Aosta le polveri sottili della Pianura Padana

"Giovedì a Donnas superato il limite giornaliero di Pm10"

AOSTA, 23 febbraio 2024, 13:13

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Hanno avuto un riflesso anche in Valle d'Aosta le elevate concentrazioni di polveri sottili (Pm) che si verificano da alcune settimane nella Pianura Padana, con superamento dei limiti previsti e preoccupazione di cittadini e istituzioni.
    Nel pomeriggio di mercoledì 21 febbraio, le stazioni di qualità dell'aria di Arpa Valle d'Aosta hanno rilevato, fa sapere l'agenzia, "un improvviso aumento delle concentrazioni di polveri" sul territorio regionale. "Tali particelle sono state trasportate dalla Pianura Padana alle regioni Alpine dalla circolazione atmosferica".
    Le concentrazioni di Pm misurate nella stazione di Donnas il 21 e 22 febbraio mostrano "un chiaro aumento delle polveri a partire dalle ore 12 del 21 febbraio".
    Arpa Vda fa sapere che "le concentrazioni si sono mantenute elevate fino alle ore 17 del giorno successivo, quando le precipitazioni hanno iniziato a dilavare le polveri in atmosfera".
    Questo fenomeno ha comportato "il superamento del limite giornaliero per il Pm10 di 50 microgrammi per metro cubo per il 22 febbraio solo nella stazione di Donnas, maggiormente interessata dal trasporto delle masse d'aria padane e raggiunta successivamente dalle precipitazioni".
    In tutte le altre stazioni della regione, interessate dalle precipitazioni fin dal mattino, "le concentrazioni non hanno superato il limite giornaliero".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza