Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violenza di genere, un bando per progetti di prevenzione

Violenza di genere, un bando per progetti di prevenzione

La giunta regionale ha stanziato 40 mila euro

AOSTA, 26 febbraio 2024, 13:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La giunta regionale ha approvato il bando 2024 per il finanziamento di campagne di sensibilizzazione, prevenzione e informazione sul tema della violenza di genere. Un provvedimento che dà attuazione al Piano triennale degli interventi contro la violenza di genere per il periodo 2023/2025, approvato dal Consiglio Valle il 19 aprile 2023. L'importo complessivo è di 40 mila euro.
    Il Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere, nel corso della riunione del primo febbraio scorso, ha definito i temi: educazione al rispetto reciproco nelle relazioni tra i sessi; rispetto dell'identità sessuale, religiosa e culturale; educazione alla non violenza come metodo di convivenza civile.
    "I progetti finanziati e le correlate attività devono concludersi entro il 30 giugno 2026", ha detto l'assessore alle Politiche sociali, Carlo Marzi, durante la conferenza stampa convocata per illustrare i principali provvedimenti della giunta regionale. Inoltre "devono obbligatoriamente prevedere almeno un evento pubblico, da realizzarsi in concomitanza con la giornata mondiale contro la violenza di genere (25 novembre 2025)".
    Possono presentare i progetti enti locali singoli o associati, gli enti pubblici anche economici (comprese le istituzioni scolastiche) l'azienda Usl, il Centro antiviolenza, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale che abbiano tra i propri scopi statutari la lotta alla violenza di genere, le cooperative sociali e le imprese sociali che abbiano tra i propri scopi statutari la lotta alla violenza di genere. Il termine di presentazione è il 16 settembre 2024.
    I progetti saranno valutati da una Commissione costituita dal dirigente della Struttura servizi alla persona, alla famiglia e disagio abitativo o da un suo delegato, con funzioni di presidente, e da due rappresentanti del Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere non coinvolti nella presentazione di progetti in questo bando.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza