Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Biennale Venezia, chiude l'era Cicutto, bilancio 2023 in attivo

Biennale Venezia, chiude l'era Cicutto, bilancio 2023 in attivo

Saldo netto positivo 2,5 milioni, terzo risultato utile dal 2021

VENEZIA, 02 marzo 2024, 14:43

Redazione ANSA

ANSACheck
77th annual Venice International Film Festival -     RIPRODUZIONE RISERVATA
77th annual Venice International Film Festival - RIPRODUZIONE RISERVATA

77th annual Venice International Film Festival - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il cda della Biennale di Venezia conclusivo del quadriennio iniziato nel marzo 2020, presieduto da Roberto Cicutto, si è riunito oggi nella sede di Ca' Giustinian approvando i risultati dell'esercizio 2023, chiuso con un saldo netto positivo di 2,5 milioni di euro, terzo risultato utile dal 2021.
    La seduta ha visto un'analisi complessiva delle attività e dei risultati del quadriennio e dei progetti futuri prima dell'avvio, il 2 marzo, del nuovo Consiglio che sarà presieduto da Pietrangelo Buttafuoco. L'attività del quadriennio ha interessato non solo le attività tradizionali (mostre e festival), ma anche quelle permanenti, cui è stato dato impulso lungo tutto il corso dell'anno con l'Archivio storico (Asac), i College, l'Educational e i progetti speciali dell'Archivio Le muse inquiete. La Biennale di Venezia di fronte alla Storia del 2020, Archèus. Labirinto Mozart del 2022, Prometeo. Tragedia dell'ascolto del 2024.
    Particolare soddisfazione è stata manifestata per l'avvio del progetto del Centro Internazionale della Ricerca sulle Arti Contemporanee e per il rispetto delle scadenze legate agli investimenti finanziati dal MiC con il Piano Nazionale Complementare al Pnrr per la sua realizzazione. L'attività del Centro è stata avviata nel quadriennio con numerosi incontri, l'acquisizione di importanti fondi e il coinvolgimento di docenti e studenti di diverse università, tra le quali a Venezia l'Iuav, Ca' Foscari e l'Accademia di Belle Arti. Il futuro Centro sarà aperto e a disposizione tutto l'anno di studenti, ricercatori, storici e appassionati.
    Per quanto riguarda le prossime attività programmate nel 2024, il calendario delle manifestazioni prevede la realizzazione della 60/a Esposizione Internazionale d'Arte diretta da Adriano Pedrosa ((20 aprile-24 novembre), del 52/o Festival Internazionale del Teatro diretto da Stefano Ricci e Gianni Forte (15-30 giugno), del 18/o Festival Internazionale di Danza Contemporanea diretto da Wayne McGregor (18 luglio-3 agosto), dell'81/a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica diretta da Alberto Barbera (29 agosto-7 settembre), del 68/o Festival Internazionale di Musica Contemporanea diretto da Lucia Ronchetti (26 settembre-10 ottobre).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza