Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Egitto inasprisce le pene per le molestie sessuali

Il Parlamento approva ddl, fino a 10 anni di carcere in alcuni casi

17 novembre 2023, 12:51

Redazione ANSA

ANSACheck

Una ragazza egiziana impara a difendersi a un corso di Arti marziali a Giza - RIPRODUZIONE RISERVATA

Una ragazza egiziana impara a difendersi a un corso di Arti marziali a Giza -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Una ragazza egiziana impara a difendersi a un corso di Arti marziali a Giza - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Parlamento egiziano ha approvato in via definitiva nel corso della sua sessione generale un disegno di legge presentato dal governo per inasprire le pene per alcuni reati, tra cui le molestie sessuali. Secondo il disegno di legge che ha richiesto modifiche al codice penale egiziano, alcuni casi di molestie sessuali potrebbero comportare una pena detentiva di dieci anni per l'autore del reato.

Secondo le modifiche introdotte alla legge, chiunque commette molestie nei confronti di un altro, in luogo pubblico o privato, o fa insinuazioni sessuali, sia con atti che con parole, con qualsiasi mezzo, comprese le comunicazioni, o altri mezzi elettronici, sarà punito con una pena detentiva non inferiore a due anni e non superiore a quattro anni, con una multa non inferiore a 100.000 sterline egiziane (circa 3.000 euro) e non superiore a 200.000 sterline, o una di queste due pene, come riferisce il quotidiano indipendente egiziano al Masry al Youm.

La legge prevede inoltre che la pena sarà di almeno 3 anni e al massimo di 5 anni, con una multa di almeno 200.000 sterline egiziane (circa 6.000 euro) e al massimo 300.000 (circa 9.000 euro), se l'atto di molestie avviene sul posto di lavoro, o su un mezzo di trasporto, o se viene commesso da due o più persone, se l'autore del reato portava un'arma o in caso di recidiva contro la stessa vittima.

Inoltre, se l'autore del reato ha autorità professionale, familiare o di studio sulla vittima, o esercita pressioni sulla vittima, la pena sarà di almeno 7 anni di reclusione. In alcuni casi si potrebbe arrivare a dieci anni di carcere.

La nuova legge prevede anche una pena di un anno di reclusione - che può essere raddoppiata in alcuni casi -, con una multa di almeno 20.000 sterline egiziane (circa 600 euro) e non più di 100.000 sterline, o una di queste due pene, per il reato di bullismo.

Le molestie sessuali sono diventate una vera piaga sociale in Egitto. Negli ultimi anni le autorità egiziane hanno cercato di scoraggiare questo fenomeno attraverso campagne di sensibilizzazione e sanzioni dissuasive, e negli ultimi due anni inasprendo le pene con interventi sul codice penale.

Secondo un'indagine del 2015 del Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa), del Consiglio nazionale per le donne e dell'Agenzia centrale per la mobilitazione pubblica e la statistica (Capmas), circa 7,8 milioni di donne in Egitto subiscono ogni anno varie forme di violenza, perpetrate o da parte del coniuge/fidanzato o di persone della loro cerchia ristretta o da estranei in luoghi pubblici. Altri studi dimostrano che il 90% delle donne in Egitto subisce molestie.

Di fronte a questi dati allarmanti le Nazioni Unite, il governo e la società civile hanno lanciato campagne per combattere le molestie sessuali contro le donne, tra cui "Speak Up" lanciata alla fine del 2017, per incoraggiare le donne a parlare e a denunciare gli autori di questi reati.

"Le molestie sessuali sono un doppio crimine, perché l'autore del reato commette un atto immorale e allo stesso tempo viola la libertà dell'altro", ha spiegato all'ANSA Said Sadeq, professore di politica sociale all'Università del Nilo al Cairo. "Il molestatore giustifica sempre le sue azioni con gli abiti indossati dalla vittima, e gran parte della società crede che la ragazza che indossa abiti considerati liberali meriti di essere molestata", ha aggiunto il professore.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

Ultima ora Mondo

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it L'Egitto inasprisce le pene per le molestie sessuali - Storie dal Mediterraneo - Ansa.it
404

Pagina non trovata

Le cause principali per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono le seguenti:

  • un URL digitato erroneamente
  • un segnalibro obsoleto
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca
  • un link interno interrotto non rilevato dal webmaster.

Se riscontri il problema, ti invitiamo a contattarci per segnalarlo.

Grazie.