Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dopo 1.784 Km vince la sfida in bici dalla Basilicata a Parigi

Dopo 1.784 Km vince la sfida in bici dalla Basilicata a Parigi

Massimo Pascale, aretino di adozione, per il Meyer e solidarietà

ROMA, 13 giugno 2023, 16:07

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dopo 8 giorni in sella alla sua bicicletta, 1.784 chilometri percorsi e un dislivello totale di 11.358 metri, Massimo Pascale, dalla Basilicata, sotto la torre di Satriano di Lucania, in provincia di Potenza, ha raggiunto la sua meta, a Parigi, sotto la Tour Eiffel.
    L'arrivo dopo 9 tappe (alla pagina Instagram massimopascale8848) attraverso varie regioni italiane, dall'Adriatico alla Pianura Padana, ad Aosta, poi il Gran San Bernardo e l'entrata in Francia.
    "Una bellissima esperienza, un viaggio anche interiore dove ho meditato tanto e che ho voluto fare portando un messaggio di solidarietà", dice Pascale all'arrivo sotto il simbolo della capitale francese. Tra i suoi obiettivi anche un piccolo sostegno all'ospedale pediatrico Meyer. Classe '84, originario di Satriano, e residente ad Arezzo, Pascale è stato seguito dal camper messo a disposizione dal circolo La Fonte. Ad assisterlo anche il figlio Matteo, di 15 anni. "Dal finestrino mi incoraggiava e i suoi occhi mi ridavano energia. Sono certo che questa impresa sarà di aiuto per il suo futuro. Ringrazio anche Carmine del circolo La Fonte per il suo supporto". Dietro alla sfida anche i valori di un turismo "solidale e alternativo non meno importante, per valorizzare i territori attraverso una visione diversa del mondo", dice Fernando Donati titolare della Open World Travel di Arezzo che anche quest'anno ha creduto nel progetto. "Nonostante la fatica, mentre affrontavo le tappe mi sentivo fortunato perché posso vivere esperienze del genere, e il mio pensiero andava anche ai bambini che soffrono di gravi patologie".
    Pascale, operaio, non è nuovo a queste iniziative:i nel 2019 Arezzo-Monte Bianco per portare al traguardo la letterina di suo figlio allora 11enne; nel 2021 in 4 giorni e 12 ore copre una distanza equivalente a scalare quattro volte l'Everest; nel 2022 Arezzo-Monte Rosa in 55 ore per aiutare un padre nella lotta a una malattia genetica molto rara nel progetto Mitofusina 2.
    Sempre nel 2022 Arezzo-Gran Sasso in 21 ore no stop.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza