Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dopo una maxi operazione polizia torna il gruppo di hacker Lockbit

Dopo una maxi operazione polizia torna il gruppo di hacker Lockbit

Una nuova infrastruttura, minaccia di attacchi al settore governativo

ROMA, 27 febbraio 2024, 10:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A pochi giorni dall'operazione Cronos, con cui le forze dell'ordine internazionali hanno inferto un duro colpo al gruppo ransomware Lockbit, i ricercatori hanno rilevato una nuova ondata di attacchi, associati alla stessa organizzazione criminale, che sta nuovamente diffondendo il malware e minaccia di concentrare maggiormente i propri attacchi sul settore governativo. Le aggressioni, individuate nelle ultime 24 ore dalle società di sicurezza Sophos e Huntress, sfruttano due vulnerabilità gravi.

In un messaggio il gruppo LockBit - come spiega il sito specializzato Bleeping computer - ha fornito dettagli sulla violazione e su come gestiranno l'attività per rendere la loro infrastruttura più difficile da hackerare. Il gruppo di cybercriminali ha confermato la violazione di qualche giorno fa affermando di aver perso solo alcuni server e che i sistemi di backup erano intatti. Ha parlato di "negligenza personale e irresponsabilità" del gruppo che hanno portato le forze dell'ordine a interrompere la sua attività con l'operazione Cronos. Gli hacker hanno mantenuto il nome del marchio, spostato i dati su un nuovo sito e prevedono inoltre di aggiornare l'inviolabilità della propria infrastruttura.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza