Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Neuralink di Musk cerca volontari per gli impianti cerebrali

Neuralink di Musk cerca volontari per gli impianti cerebrali

Prima sperimentazione sull'uomo, si rivolge a pazienti paralizzati

ROMA, 21 settembre 2023, 18:47

Redazione ANSA

ANSACheck

Neuralink di Musk cerca volontari per gli impianti cerebrali © ANSA/EPA

Neuralink di Musk cerca volontari per gli impianti cerebrali © ANSA/EPA
Neuralink di Musk cerca volontari per gli impianti cerebrali © ANSA/EPA

Neuralink, la startup di Elon Musk nata nel 2016 con lo scopo di far comunicare il cervello umano con il computer, cerca volontari. L'azienda, che a maggio scorso ha ricevuto l'ok dall'Fda dopo diversi dinieghi, ha dichiarato di aver ricevuto il via libera "da un comitato di revisione istituzionale indipendente" per iniziare il reclutamento per il primo trial clinico destinato ai pazienti affetti da paralisi.

"Siamo entusiasti di annunciare che è aperto il reclutamento per il nostro primo studio clinico sull'uomo. Se soffri di quadriplegia a causa di una lesione del midollo spinale cervicale o di sclerosi laterale amiotrofica (Sla), potresti essere idoneo", si legge sul sito di Neuralink.

La sperimentazione è stata ribattezzata Prime Study (acronimo di Precise Robotically Implanted Brain-Computer Interface) e punta a valutare la sicurezza dell'impianto e del robot chirurgico "per consentire alle persone con paralisi di controllare i dispositivi esterni con il pensiero". Lo studio è condotto dopo il via libera dei dispositivi sperimentali "concessa dalla Fda nel maggio 2023 - sottolinea Neuralink - e rappresenta un passo importante nella nostra missione di creare un'interfaccia cerebrale generalizzata per ripristinare l'autonomia di chi ha bisogni medici irrisolti".

Intanto, secondo il sito Business Insider, negli Stati Uniti un gruppo che sostiene la ricerca scientifica etica, il Physicians Committee for Responsible Medicine (Pcrm), ha chiesto alla Sec di indagare su Elon Musk per la sua recente affermazione secondo cui nessuna scimmia è morta a causa del chip cerebrale di Neuralink. Lo stesso comitato, lo scorso anno, aveva rivelato di aver ottenuto documenti dalla Davis University, in California, dove sono stati condotti gli esperimenti di Neuralink: mostravano come le scimmie sperimentassero "sofferenze estreme a causa della cura e degli impianti sperimentali altamente invasivi", spiega il comitato Pcrm.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza