Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Premio Masi, annunciati i vincitori della 42/a edizione

Premio Masi, annunciati i vincitori della 42/a edizione

Tema edizione 2023 è 'Radici e prospettive'

VERONA, 14 settembre 2023, 11:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunciati i vincitori della 42/edizione del Premio Masi, che il prossimo 27 ottobre firmeranno la celebre botte di Amarone in Valpolicella, nella sede della cantina Masi.
    Per la Civiltà Veneta sono stati premiati il lessicografo di fama internazionale Mario Cannella, l'ingegnere idraulico Andrea Rinaldo, da poco insignito del "Nobel dell'acqua", e Stevanato Group, storica azienda veneziana produttrice leader di contenitori di vetro per medicinali.
    A due giapponesi, Yuko e Shin Kibayashi, autori dell'originale manga "Le gocce di Dio" sulla cultura enologica, è stato invece attribuito il premio Civiltà del Vino. A ricevere, infine, il Grosso d'Oro Veneziano sarà la regista iraniana Rakhshan Banietemad, impegnata nella lotta per promuovere la democrazia e i diritti civili delle donne, in particolare nel suo paese.
    "Tema conduttore del Premio Masi 2023 è 'Radici e prospettive'. Una contraddizione in termini. Lo è, e deve esserlo: infatti rappresenta l'unica via possibile per tutti noi che amiamo tenere care le nostre preziose tradizioni e insieme guardare avanti, innovare" ha spiegato la presidente della Fondazione Masi, la scrittrice, giornalista Isabella Bossi Fedrigotti. "In un'epoca in cui l'incertezza permea pensieri e comportamenti, l'ancoraggio alle radici non può essere una catena che inibisce il cambiamento, ma piuttosto la certezza di avere una linfa che alimenta l'esplorazione di strade nuove" ha concluso.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza