Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Goya e Caravaggio: verità e ribellione' ai Musei Capitolini

'Goya e Caravaggio: verità e ribellione' ai Musei Capitolini

A Roma i capolavori giovanili di due artisti rivoluzionari

ROMA, 12 gennaio 2024, 18:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Ai Musei Capitolini torna dopo 23 anni 'Il Parasole' di Francisco José de Goya y Lucientes del 1777, tela proveniente dal Museo Nazionale del Prado di Madrid.
    Fino al 25 febbraio il capolavoro del maestro spagnolo è esposto nella Sala Santa Petronilla della Pinacoteca capitolina accanto al quadro 'Buona Ventura' di Caravaggio del 1597. Le due tele, opere giovanili di due artisti geniali e 'rivoluzionari' rispetto al loro tempo, fanno parte del progetto 'Goya e Caravaggio: verità e ribellione', a cura di Federica Papi e Chiara Smeraldi. Per la prima volta i due capolavori vengono presentati uno a fianco all'altro, offrendo ai visitatori un tema di riflessione sui due grandi artisti. Le opere, infatti, mettono in risalto le numerose analogie e la grandezza dei due autori, al di là delle distanze temporali e stilistiche dei pittori, introducendo nel loro linguaggio figurativo rivoluzionarie novità iconografiche. Tante le analogie: entrambe le tele appartengono alla loro attività giovanile; in entrambe i protagonisti sono una donna e un uomo; tutte e due descrivono una scena di vita quotidiana della società contemporanea e, infine, rivelano quei sintomi di ribellione nei confronti dei condizionamenti iconografici e stilistici imposti dalle consuetudini e regole accademiche del loro tempo. Un confronto ardito tra due opere tanto lontane nello stile e nel tempo - li separano circa 180 anni - ma che annunciano ciascuna il passaggio verso una nuova epoca: se Caravaggio può essere considerato il primo pittore moderno, Goya fu il primo dei romantici e colui che aprì la strada verso l'arte contemporanea.
    Il progetto espositivo si inserisce nella politica culturale di scambi promossa già da tempo dalla Sovrintendenza: grazie a un accordo con il Museo Nazionale del Prado di Madrid, il dipinto di Goya è esposto ai Musei Capitolini di Roma come controprestito dell'opera 'Anima beata' di Guido Reni, concessa alla pinacoteca madrilena in occasione della mostra 'Guido Reni', terminata a luglio del 2023.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza