Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ad Ancona presidio per cessate il fuoco in Ucraina e Palestina

Ad Ancona presidio per cessate il fuoco in Ucraina e Palestina

Iniziativa 25 febbraio Università della Pace-Anpi-Cgil Cisl Uil

ANCONA, 22 febbraio 2024, 20:04

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Coro unanime contro la guerra e per il cessate il fuoco in Palestina e Ucraina, luoghi ove si sta affermando una insensata logica distruttiva". E' l'appello lanciato dall'Università per la Pace che, insieme ad altri enti e associazioni, in collaborazione con Anpi, Cgil, Cisl, Uil, ha organizzato per domenica 25 febbraio ad Ancona, un presidio pacifista.
    Una manifestazione, spiega la Regione, "che recepisce l'appello per la giornata nazionale di mobilitazione nelle principali città italiane, prevista per sabato 24 febbraio, promossa dalle Coalizioni Europe for Peace e Assisi Pace Giusta e dalla Rete Italiana Pace e Disarmo". Il presidio, che, ad Ancona, avrà luogo a partire dalle ore 17 nella centrale piazza Roma, è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo delle Marche, sede dell'Assemblea legislativa regionale.
    "Vogliamo far sentire la nostra voce insieme a quella di tante vittime innocenti di ogni conflitto - ha affermato Mario Busti, Presidente dell'Università per la Pace - Abbiamo il compito di contrastare la attuale narrazione militarista che tende a far passare la tesi della condizione inevitabile della guerra". "Quella di domenica sarà anche occasione per condividere con empatia il dolore delle vittime per impegnarci a fare cessare la follia di ogni guerra".
    "Stiamo camminando su un crinale molto pericoloso - ha evidenziato Tamara Ferretti, Presidente Anpi Ancona - basti pensare al dato relativo all'aumento esponenziale del numero dei conflitti nel mondo (più 12% dal 2022 al 2023), all'aumento del numero di vittime civili e ai frequenti richiami all'utilizzo dell'arma nucleare. Dobbiamo tutti rompere il muro dell'indifferenza di fronte a questa situazione perché il rischio è enorme".
    Dello stesso avviso anche Giorgio Andreani, in rappresentanza dei sindacati che ha rimarcato la necessità di "un esercizio quotidiano di pace" e l'esigenza di contrastare ogni forma di povertà, "perché - ha rilevato - povertà, miseria e ingiustizia sono le precondizioni per l'avvento e l'affermazione delle guerre".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza