Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Addio all'impresario del primo live di Madonna in Italia

Addio all'impresario del primo live di Madonna in Italia

Nel 1983 portò in Sud Sardegna la rockstar allora sconosciuta

CAGLIARI, 08 febbraio 2024, 10:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sì è spento a Samassi all'età di 90 anni Francesco Fois. Quarantuno anni fa, era il 20 ottobre del 1983, l'allora 49enne imprenditore nel campo dell'intrattenimento aveva portato Madonna, sconosciuta ai più, al Biggest, la mega discoteca del suo paese, a circa 40 chilometri da Cagliari, punto di incontro in quegli anni in Sardegna del popolo della notte.

Il primo live in Italia della futura rockstar, è avvenuto dunque nell'Isola, dove era stata registrata la puntata della trasmissione cult della Rai Disco Ring, ideata da Gianni Boncompagni e condotta da Isabel Russinova, Anna Pettinelli e Emanuela Falcetti, andata in onda tre giorni dopo il concerto al Biggest. Fu un grande evento: ad applaudire Madonna una folla immensa, che pur non conoscendo l'artista aveva intuito che la serata sarebbe stata memorabile. E poi a far da traino erano anche le tre note conduttrici di Disco Ring. Il concerto fu interrotto e poi ripreso per un allarme bomba.

L'artista, look total black, catenine, bracciali, i pendenti con la croce, era ancora distante, ma già si intravedevano, dagli iconici e dissacranti outfit che l'hanno trasformata in una vera icona fashion. Francesco Fois non sapeva ancora che quell'artista statunitense sarebbe diventata una tra le più grandi poprockstar del mondo. Ma ci aveva visto giusto: era stato lungimirante e di certo aveva intuito le potenzialità, la grinta e il fascino ammaliante di questa artista americana con radici nel sud d'Italia.. All'epoca si parlava ancora poco di lei, poi di lì a pochissimo si è imposta nel mondo.

Uomo di poche parole, modesto, Francesco Fois non si è mai gloriato di questa impresa. Appassionato di musica, era rientrato in Sardegna dalla Svezia alla fine anni '70, dove era emigrato in cerca di lavoro: aveva portato a casa po' di risparmi e tante idee nuove. Il suo grande sogno era la discoteca: ci riuscì con il Biggest, la più grande e moderna della Sardegna, tecnologicamente la più avanzata. Lui non ha mai cercato né vissuto sotto i riflettori. Se ne è andato in punta di piedi, come senza celebrazioni aveva vissuto i momenti di gloria. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza