Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Fondatore dei Tenores di Bitti, 'fatevi onore a Sanremo'

Fondatore dei Tenores di Bitti, 'fatevi onore a Sanremo'

Cossellu incoraggia il gruppo che stasera duetterà con Mahmood

CAGLIARI, 09 febbraio 2024, 17:33

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Questa sera è il gran giorno. I Tenores di Bitti "Remunnu 'e Locu" saliranno sul palcoscenico del festival di Sanremo per esibirsi con Mahmood, nella serata dedicata alle cover, con una rivisitazione di "Come è profondo il mare" di Lucio Dalla.
    Dalle pagine Facebook arriva l'incoraggiamento e un in bocca al lupo da parte di Daniele Cossellu: 92 anni, voce e mezza voce, è il capostipite e fondatore del gruppo nato nel 1974 e che negli anni ha avuto un continuo ricambio generazionale. Si rivolge affettuosamente con queste parole ai quattro cantori "Caros collegas e amigos". Poi prosegue in sardo: "Stasera festeggeremo tutti insieme a voi. Sono onorato della vostra presenza su quel palco". Poi l'invito: "Fatevi onore, per condividere questa esperienza con tutta la Sardegna".
    Nel suo messaggio social si dice entusiasta e orgoglioso per l'esibizione, lui che ha fatto la storia dei Tenores di Bitti, ha aperto la strada alle nuove generazioni e sopratutto è stato l'artefice della diffusione del canto a tenore, il canto dei pastori con la sua ammaliante polifonia, nel mondo.
    Ha iniziato da ragazzo, coi Tenores, alternando il lavoro di calzolaio a quello di cantore. Nel 2019, all'età di 87 anni, ha abbandonato le esibizioni e passato il testimone al giovane Andrea Sella. Un grande artista, Cossellu, custode delle tradizioni e capace di confrontarsi con mondi musicali differenti e moderni con una grande apertura mentale. Tra le collaborazioni il gruppo vanta quelle con Peter Gabriel, Coleman, Lester Bowie e Frank Zappa. E, da stasera, si aggiungerà Mahmood.
    Cossellu sarà davanti alla tv e ma idealmente su quel palco con Dino Ruiu, voce, Andrea Sella, mezza voce, Pierluigi Giorno, contra e Mario Pira, basso, ci sarà anche lui e tutta la Sardegna.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza