Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regione Sardegna proroga concessioni balneari per stagione 2024

Regione Sardegna proroga concessioni balneari per stagione 2024

Verso linee guida per predisposizione del Pul

CAGLIARI, 16 febbraio 2024, 15:56

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Le concessioni demaniali marittime con finalità turistico ricreative avranno efficacia anche per la stagione 2024. Lo ha stabilito la giunta regionale della Sardegna con una delibera che però non è ancora stata pubblicata sul sito internet della Regione dove compaiono solo i titoli di due provvedimenti con gli indirizzi operativi per la gestione delle concessioni demaniali marittime con finalità turistico ricreative e i contributi ai comuni per le attività di pianificazione del demanio marittimo per finalità turistico-ricreative.
    La Regione sta definendo anche l'approvazione delle nuove linee guida regionali per la predisposizione del Pul, necessario per la concessione ma di cui la maggior parte dei Comuni è sprovvista, in maniera tale da arrivare a dicembre 2024 con l'assegnazione delle concessioni.
    La delibera che concede più tempo agli operatori che operano su circa 1.950 concessioni con oltre 4.000 dipendenti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza