Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Balneari: Gasparri, 'garantire continuità a chi già opera'

Balneari: Gasparri, 'garantire continuità a chi già opera'

Senatore Fi, "direttiva Bolkestein non deve essere applicata"

CAGLIARI, 17 febbraio 2024, 13:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Noi riteniamo che la direttiva Bolkestein che regola la concorrenza non debba essere applicata perché riguarda una scarsità di risorse". Lo ha detto il capogruppo di Forza Italia in Senato, Maurizio Gasparri in un incontro con i balneari questa mattina sulla spiaggia del Poetto di Cagliari durante un tour elettorale a sostegno del centrodestra per le regionali del 25 febbraio in Sardegna.
    Proprio ieri la giunta regionale ha annunciato che le concessioni demaniali con finalità turistico ricreative avranno efficacia anche per la stagione 2024. "La Giunta - ha precisato parlando con i giornalisti - non ha ancora formalizzato un atto. La situazione va chiarita. C'è un contenzioso con l'Unione europea che vorrebbe che si facessero delle gare". E poi parla del caso Veneto. "Nei giorni scorsi hanno fatto una gara in base a una legge regionale discutibile - ha sottolineato l'esponente di Fi - e ha vinto un grande gruppo che fa le scarpe, Geox che si è presa tutte le concessioni". E aggiunge: "Quello che diciamo noi è questo: perché penalizzare le piccole imprese familiari che devono aver una continuità per poi far sì che chi fa le scarpe si prenda dieci concessioni perché ha i soldi o addirittura le concessioni le prendano gruppi esteri?".
    Secondo Gasparri questo "discorso vale anche per la Sardegna dove ci potrebbe essere una grande attenzione vista la notorietà e la bellezza dell'Isola". Per questo motivo, precisa il senatore azzurro, "noi chiediamo che si definisca una volta per tutte che ciò che è libero e assegnabile possa, anche con delle gare, essere affidato anche a imprenditori. Ma chi già opera pagando il giusto, e si tratta di adeguare le concessioni, possa avere una garanzia di continuità".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza