Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'De Gasperi: l'Europa brucia', quando la storia sale sul palco

'De Gasperi: l'Europa brucia', quando la storia sale sul palco

A Trento la prima della piece di Angela Dematté con Pierobon

BOLZANO, 31 gennaio 2024, 14:29

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Debutta in prima assoluta al Teatro Sociale di Trento, domani alle 20.30, "De Gasperi: l'Europa brucia" (repliche fino al 4 febbraio), il nuovo testo interpretato da Paolo Pierobon, Giovanni Crippa, Emiliano Masala, Livia Rossi e Francesco Maruccia, diretto da Carmelo Rifici e scritto dall'autrice trentina Angela Dematté.
    "De Gasperi: l'Europa brucia" porta in scena la statura e la complessità, le luci e le ombre dell'uomo/statista Alcide che aderisce totalmente al suo compito politico tanto da non vedere più i confini tra sé e la nazione, caricandosene il peso e diventandone poi, inevitabilmente, artefice e vittima. Racconta, attraverso il percorso interiore di un importante uomo politico europeo, gli anni della formazione del Patto Atlantico, della nascita dell'Europa che oggi conosciamo e viviamo.
    Lo spettacolo è una coproduzione tra Teatro Stabile di Bolzano, LAC Lugano Arte e Cultura, La Fabbrica dell'attore/Teatro Vascello di Roma e Centro Servizi Culturali Santa Chiara e si avvale della collaborazione con Fondazione Trentina Alcide De Gasperi e Centro Teatrale Bresciano. Alle recite trentine seguiranno quelle di Genova, Rovereto, Bolzano, Milano, Modena, Lugano, Torino e Roma.
    "Parlare di De Gasperi per me significa guardare dal tempo presente, attraverso una lente sul passato, ad un possibile futuro", afferma il regista Rifici, direttore artistico di LAC Lugano Arte e Cultura. "Per quanto tempo ancora reggeranno i pilastri della nostra democrazia? Il testo di Demattè, per quanto non possa restituirci del tutto la complessità della nascita dell'Europa postbellica, mi permette comunque di porre al pubblico alcune domande che ritengo essere fondamentali: è mai esistito un progetto europeo? C'è mai stato un momento della storia in cui la parola democrazia sia riuscita a manifestarsi negli apparati statali, senza dover fare fin troppi compromessi con i giochi di potere e le espansioni commerciali"? "De Gasperi: l'Europa brucia" intende approfondire questo frammento di storia italiana nella stretta e radicata prospettiva della vita dell'uomo/statista in rapporto con i suoi collaboratori e con la sua vita intima.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza