Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Associazione influencer, 'sì a trasparenza,ma non siamo editori'

Associazione influencer, 'sì a trasparenza,ma non siamo editori'

Valente (Aicdc): 'Pronti a un tavolo comune con l'Agcom'

ROMA, 12 gennaio 2024, 10:55

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

"Come content creator, sappiamo che la trasparenza è fondamentale per mantenere ottimi rapporti con la propria 'community'. Ed è per questo che siamo fortemente a favore di una regolamentazione del settore: come Associazione italiana content & digital creator siamo pronti a partecipare al tavolo tecnico proposto dall'Autorità Garante". Così il vicepresidente dell'associazione di categoria (Aicdc), Mauri Valente, sulle nuove linee guida dell'Agcom (Autorità garante per le comunicazioni) per il rispetto da parte degli influencer delle disposizioni del Testo unico sui servizi di media audiovisivi.
    "È fondamentale però - prosegue, in una nota - affrontare tutte le questioni parallelamente. Influencer e content creator non possono essere considerati a prescindere editori: non possiedono, né hanno facoltà decisionale sui social all'interno dei quali operano. Per questo, chiediamo di coinvolgere tutte le piattaforme e di valutare le metriche che delimitano il perimetro dei professionisti inclusi. Ogni social network ha regole differenti, e un milione di follower e il 2% di engagement rate non sono necessariamente metriche indicative: content creator con molti meno seguaci, ma con un rapporto più solido con la 'community' potrebbero influenzare il consumatore in maniera più circoscritta ma più significativa", si legge, infine.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza