Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Sui bagagli in treno vogliamo stesse regole in tutte le classi'

'Sui bagagli in treno vogliamo stesse regole in tutte le classi'

Assoutenti raccoglie le richieste per Trenitalia

ROMA, 02 marzo 2024, 11:03

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Informazione al momento dell'acquisto del biglietto, no alla sacca per bici e monopattini, dimensioni massime dei bagagli identiche per tutte le classi e stop alle etichette con i dati personali dei passeggeri.
    Sono alcune delle richieste raccolte da Assoutenti e che saranno sottoposte a Trenitalia dopo lo stop al nuovo regolamento che sarebbe dovuto entrare in vigore il primo marzo ma che la stessa Trenitalia ha bloccato per venire incontro alle richieste dei consumatori. Il 6 marzo è previsto un incontro dell'azienda con le associazioni dei consumatori.
    "I passeggeri devono viaggiare in sicurezza - scrive Assoutenti - ed è quindi giusto regolamentare meglio le condizioni di trasporto di bagagli, biciclette, passeggini e monopattini. Al contempo, però, le modalità di viaggio sono cambiate e l'alta velocità è diventata a tutti gli effetti la metropolitana d'Italia, con la conseguenza che un uso di massa da parte degli utenti induce a modificare le disposizioni varate da Trenitalia attraverso il regolamento, poi sospeso, che sarebbe dovuto entrare in vigore l'1 marzo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza