Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regioni Ue, 'sulla qualità dell'aria l'Ue si allinei all'Oms'

Primo sì del CdR su revisione direttiva, benefici superano costi

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La Commissione europea dovrebbe allineare completamente gli obiettivi alle linee guida 2021 dell'Oms". Lo comunicano i leader locali e regionali in una nota in seguito al voto della commissione Ambiente (Enve) del Comitato europeo delle Regioni sulla bozza di parere riguardante la revisione della direttiva europea sulla qualità dell'aria che, evidenziano, "sottolinea che i costi di una politica ambiziosa di lotta all'inquinamento atmosferico sono di gran lunga superati dai benefici per l'economia, la natura, il clima e in particolare la salute".

"Alcune aree che incontrano difficoltà specifiche, come quelle legate alla loro geografia o al clima, potrebbero aver bisogno di tempo supplementare per conformarsi agli standard di qualità dell'aria", aggiungono i leader, rispondendo anche alle preoccupazioni dei membri di alcune regioni italiane, come Veneto e Lombardia, che ritengono "irraggiungibili" i nuovi valori previsti dalla proposta della Commissione Ue. Bruxelles, sottolineano i leader locali, "dovrebbe fornire un sostegno finanziario e tecnico mirato a queste regioni e ad altre autorità subnazionali che non hanno i poteri o le risorse per migliorare adeguatamente gli standard di qualità dell'aria da sole". Dopo il primo sì della commissione Enve, il testo verrà votato nel corso della plenaria di luglio del CdR.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: