Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regioni Ue, 'rendere la P.a più accessibile con il digitale'

Pais: 'E' necessario raggiungere i cittadini nelle zone remote'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Servono norme più chiare e risorse adeguate per rendere la pubblica amministrazione digitale e facilmente accessibile". E' quanto espresso in un parere del Comitato europeo delle Regioni votato oggi su un'Europa interoperabile, di cui è relatore il presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Michele Pais. I leader locali e regionali invitano la Commissione europea "a utilizzare le risorse disponibili per aiutare città e comuni più piccoli a rendere interoperabili i servizi della pubblica amministrazione, così da garantire il successo della transizione digitale in ogni angolo d'Europa".

"Sono convinto che l'avvicinamento delle soluzioni digitali ai cittadini debba iniziare dal livello regionale e progredire dal basso verso l'alto", ha spiegato Pais, sottolineando che i servizi devono "raggiungere gli angoli più distanti e remoti dell'Europa, a partire dalle isole e dalle zone montane, perché nell'Unione europea nessun cittadino e nessuna regione possono essere lasciati indietro". "Abbiamo voluto chiedere alla Commissione europea di garantire che gli enti locali e regionali possano, grazie a un adeguato sostegno economico, finanziare i compiti legati all'interoperabilità e quindi portare i loro servizi al livello successivo", ha aggiunto Pais.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: