Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regioni Ue, attenti a democrazia e riforme nei Balcani

'Focus su enti locali in Paesi candidati all'adesione Ue'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 07 LUG - "È necessaria una maggiore attenzione alla democrazia locale e riforme più profonde dello Stato di diritto" nei Balcani occidentali. E' quanto chiedono i leader locali e regionali in un parere adottato durante la plenaria del Comitato europeo delle Regioni. "Le città e le regioni dell'Ue - si legge in una nota - accolgono con favore i progressi e segnalano le sfide persistenti" nella regione. Il CdR ha approvato la valutazione mista della Commissione europea sui progressi delle riforme nei Balcani occidentali e in Turchia nel 2022, aggiungendo la richiesta che l'Ue continui a prestare maggiore attenzione al funzionamento degli enti locali e regionali nei paesi che intendono aderire all'Ue. Il parere sul cosiddetto pacchetto allargamento 2022 - la valutazione annuale della Commissione europea sui progressi compiuti nel pacchetto di riforme necessarie ai futuri membri dell'Ue - non valuta le riforme in Ucraina e Moldova, che sono diventate candidate all'adesione a metà del 2022, o in Georgia, che desidera anch'essa aderire all'Unione. Il parere, tuttavia, chiarisce che le regioni e le città dell'Ue ritengono che la qualità della governance locale e la democrazia locale debbano essere una preoccupazione prioritaria della politica dell'Ue in tutti i Paesi, e che Bruxelles debba investire più tempo e sforzi nel sostegno alle amministrazioni locali, alla società civile e alle economie locali. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: